Benvenuto nel sito di ProjectFun, la prima community italiana sulla gamification. Questo articolo è interamente dedicato alla gamification nel marketing e tratta i seguenti argomenti:

Le meccaniche della gamification sono in costante aggiornamento come i case study e gli esempi di applicazione nel marketing. Se non vuoi perdere le ultime novità e sei interessato al tema ti consiglio di entrare nel gruppo Facebook di ProjectFun. Nel gruppo potrai conoscere altri appassionati di gamification, scoprire le ultime news e conversare con esperti del settore. 

Perché utilizzare la gamification nel  marketing

Il mercato della gamification è in forte espansione e crescerà del 32% ogni anno fino al 2024, passerà dai 6,8 miliardi di dollari (2018) a più di 40 fonte. Molte aziende della Fortune 500 come Google, Amazon, Apple o Nike utilizzano da tempo la gamification in aree aziendali come il marketing, le risorse umane o il design di prodotto.

Le motivazioni che spingono ad adottare la gamification nel marketing sono diverse, come imparerai in questo articolo dipendono molto dal singolo  progetto. Ci sono tuttavia 5 motivazioni per implementare la gamification nella tua strategia di marketing:

  1. Coinvolgimento viviamo in un mondo di stimoli costanti in cui l’attenzione delle persone è diventata il bene più scarso nel mercato. I giochi sono le piattaforme più coinvolgenti in assoluto, più di Facebook e Instagram. La gamification è in grado di prendere le meccaniche che rendono coinvolgenti i giochi e portarle nel marketing.  
  2. Motivazione un progetto di gamification si basa sullo studio delle user personas e dei principi psicologici in grado di motivare gli utenti durante tutto il customer journey. Questo tipo di analisi è in grado di migliorare a 360° i touchpoint del marketing fisico e digitale. 
  3. Loyalty la vecchia tessera fedeltà in cui vengono raccolti punti per ottenere premi è obsoleta e morta. Nike+ è l’emblema dei nuovi sistemi di loyalty in cui tecnologia, gamification e contenuti rilevanti sono in grado di coinvolgere milioni di appassionati in tutto il mondo. 
  4. Esperienza d’apprendimento i prodotti o servizi complessi che richiedono una fase di apprendimento iniziale da parte degli utenti possono utilizzare la gamification per facilitare la fase di onboarding. 
  5. Raccolta dati nei giochi ogni azione fatta dai giocatori viene tracciata e monitorata. La gamification può divertire gli utenti e allo stesso tempo generare tutta una serie di dati comportamentali e di profilazione da utilizzare nel marketing e nella Ricerca e sviluppo. 

Come implementare la gamification nel marketing

Per scrivere questo paragrafo servirebbero decine di pagine, forse un libro. In questa sede non voglio descrivere dettagliatamente come applicare la gamification nel marketing. Mi limiterò a suggerirti altre pagine di ProjectFun la cui finalità è insegnarti ad applicare la gamification.

Cos’è la gamification
Se sei alle prime armi e hai sentito solamente parlare della gamification nel marketing ti consiglio di leggere l’articolo che spiega cos’è la gamification. Una volta letta la pagina imparerai quali sono i falsi miti che aleggiano attorno a questo termine e avrai le idee più chiare sul tema. 

Elementi fondamentali per implementare la gamification  
La maggior parte dei progetti di gamification fallisce e non raggiunge gli obiettivi prefissati. Non basta inserire a casaccio punti, classifiche sfide e reward dentro una campagna marketing per raggiungere i propri obiettivi. In questo articolo Edoardo spiega gli step da seguire prima di lanciarsi nella definizione delle meccaniche di gioco. 

Parti dalla motivazione 
Prima di definire le meccaniche di gioco è fondamentale conoscere i tuoi utenti e le leve motivazionali da implementare nel progetto. Un ottimo framework che riordina le meccaniche di game design per le diverse tipologie di motivazione (scarsità, senso di progresso e miglioramento, influenza sociale ecc) è l’Octalysis. Un marketer che desidera implementare la gamification nel marketing non può conoscere la motivazione dei suoi utenti nelle diverse fasi del customer journey. 

Meccaniche di gioco 
Le meccaniche ispirate ai giochi sono veramente tante e in costante evoluzione grazie alle innovazioni portate dai videogame. In ProjectFun puoi trovare articoli che analizzano dettagliatamente una meccanica come le classifiche oppure post specifici nel gruppo Facebook. Prima di iniziare ad implementare la gamification nel marketing ti consiglio di approfondire le meccaniche che desideri inserire nel tuo progetto. Abbiamo creato una lista di meccaniche analizzate qui.

Promozioni gamification e scarsità

Hai mai comprato qualcosa perché era in sconto? I saldi ci fanno comprare oggetti sfruttando diversi tipi di motivazione. Uno dei più efficaci è la scarsità. Limitare l’accesso ad una promozione può infatti aumentare la sua efficacia. Solitamente vengono sfruttati questi limiti:

  1. Frequenza della promozione: il numero di volte durante l’anno in cui puoi comprare un prodotto a prezzo scontato. Esempio: Black Friday
  2. Durata della promozione: numero di giorni in cui una promozione è valida. 
  3. Limiti sulla quantità di prodotti acquistabili. Imporre limiti sul numero di prodotti che puoi comprare aumenta la media di prodotti acquistati. Esempio: puoi comprare al massimo 5 bottiglie di vino in promozione. 
  4. Diritto d’accesso alla promozione: alcune aziende fanno offerte esclusive dedicate solamente ad alcuni clienti. Esempio: Nike+, Amazon Prime. 
  5. Diritto d’acquisto tramite lotteria: solamente gli utenti che vincono la lotteria possono comprare il prodotto o usufruire dello sconto. Tendenzialmente vengono date X ore di tempo per riscattare la promozione. 
  6. Limiti legati a missioni: solamente le persone che completano la missione possono comprare il prodotto / riscattare lo sconto. Esempio: Nike+ delle volte permette di comprare le scarpe solo se corri tot km entro X settimane. 

Motivazioni e meccaniche

Possono esserci diversi tipi di motivazione che ci fanno acquistare un prodotto in saldo. Spesso dipendono dalla tipologia di promozione e dalle meccaniche di gioco utilizzate:

  1. Avversione alla perdita abbiamo paura di perdere l’opportunità e di non poter acquistare più l’articolo o di usufruire del saldo. 
  2. Riscattare un traguardo nei casi in cui devi completare una missione per accedere alla promozione l’acquisto rappresenta la conclusione di tutta l’esperienza. Se corri 90km per poter comprare una scarpa sei incentivato a finalizzare l’acquisto. 
  3. Curiosità e imprevedibilità si sperimenta nelle lotterie. Con il passare dei giorni attendi l’estrazione per vedere se hai la possibilità di usufruire della promozione. 
  4. Scarsità e Impazienza ne abbiamo parlato nei paragrafi precedenti.

Se vuoi approfondire le motivazioni stimolate dalla gamification e dalle meccaniche di gioco ti consiglio di leggere l’articolo dedicato al framework Octalysis. Con la gamification si possono sfruttare meccaniche diverse per rendere più coinvolgenti le promozioni. Solitamente le più usate sono le seguenti:

  • Progress bar
  • Set da collezione
  • Caccia al tesoro
  • Missioni
  • Lotteria
  • Easter egg
  • Dinamiche di appuntamento

Loyalty Program e Membership

La gamification viene utilizzate per rendere più coinvolgenti i loyalty program. Nei case study più sofisticati e complessi i programmi fedeltà diventano delle membership gamificate in grado di coinvolgere a lungo termine i clienti. Uno dei migliori esempi in tal senso è la membership di Nike. Con Nike+ gli utenti entrano dentro una community ricca di meccaniche di gioco, allenamenti, sfide, traguardi da raggiungere che permettono di migliorare il proprio stile di vita.

I programmi fedeltà utilizzano la gamification per rendere meno banali le raccolte punti. I giochi sono infatti in grado di fornire spunti molto interessanti per quanto riguarda le ricompense rivolte ai clienti più fedeli. In questo video trattiamo vari tipi di erogazione delle ricompense che potrai trovare utili per le tue campagne di marketing:

Il tema delle ricompense nella gamification è molto vasto. Abbiamo creato una pagina nel blog interamente dedicata a questo argomento. Oltre alle ricompense costanti, casuali e inaspettate ci sono infatti altre tipologie di rewards come ad esempio:

  • Ricompense di status
  • Nuovi poteri, funzioni
  • Accesso a contenuti esclusivi
  • Beni fisici o virtuali

Ti consiglio di leggere l’approfondimento per capire meglio come funzionano i vari tipi di rewards. Troverai esempi e spiegazioni dettagliate sul tema.

Esempi di gamification nel marketing 

Il marketing è uno terreno fertile per le applicazioni della gamification. Ogni mese ci sono nuovi case study da analizzare. Di conseguenza questa sezione della pagina viene aggiornata con gli ultimi articoli del blog e case study del gruppo. 

Video Interattivi

video interattivi

I video interattivi sono caratterizzati da un ruolo attivo dello spettatore che non fruisce passivamente del contenuto ma interagisce con esso. Questi video hanno molti vantaggi dal punto di vista marketing: permettono di raccogliere dati, sono più coinvolgenti, vengono ricordati e condivisi. Nella progettazione di un video interattivo è di fondamentale importanza l’introduzione di alcune meccaniche di gamification. Leggi l’articolo, guarda una selezione di video interattivi e scopri come funzionano.

Leggi l’articolo sui video interattivi

Gamification e Dynamic Pricing

dynamic pricing

La disponibilità a pagare un prodotto cambia da persona a persona. Può essere influenzata da molti fattori come la ricchezza personale, le proprie passioni o il contesto in cui viviamo. In questo articolo imparerai come le aziende sono in grado di adattare i prezzi alla capacità di spesa delle persone (Dynamic Pricing). Il settore dei videogiochi è pioniere in queste meccaniche ed è pieno di esempi da cui trarre ispirazione. 

Leggi l’articolo

Caccia al tesoro lancio PlayStation 5

Chi troverà per primo il tesoro? Sony ha usato la gamification nella campagna di marketing per il lancio di Play Station 5, vediamo cosa si sono inventati:

“Chi sarà il primo a vincere la Console PlayStation 5? Un caveau inespugnabile. Una corsa contro il tempo. E 5 enigmi da risolvere.”

Per il lancio Sony ha sfruttato la meccanica di gioco della caccia al tesoro. Per vincere una PS5 devi inserire le 5 soluzioni agli enigmi. Una volta trovate le 5 soluzioni potrai entrare dentro il caveau ed ottenere una Playstation 5 con tutti gli accessori. La campagna sfrutta anche la scarsità. Il primo utente che riuscirà a risolvere gli enigmi vincerà il premio. Gli altri parteciperanno all’estrazione di una seconda console in palio. Leggi l’articolo

Nike SNEAKRS 

gamification marketing nike

Per festeggiare il secondo anno della sua app “SNEAKRS” Nike ha lanciato una campagna di marketing della durata di un giorno che ha utilizzato pesantemente meccaniche di gamification. L’app SNEAKRS è dedicata ad una nicchia di clienti Nike che ama le scarpe rare, particolari e in edizione limitata. Dentro l’app vengono fatti drop di scarpe che solitamente si esauriscono in poche ore. 

Leggi l’articolo

Gamification nella lead generation 

gamification lead generation

La lead generation è un ambito del marketing in cui applicare la gamification. Può essere utilizzata ad esempio per aumentare il tasso di conversione del sito internet o per profilare in modo divertente i lead. In questo articolo puoi leggere una serie di case study sul tema. 

Leggi l’articolo 

Ottimizzazione delle conversioni 

gamification UI

Il tempo medio di attenzione degli utenti quando provano un nuovo servizio o visitano una pagina è di 4 secondi. Se non catturi l’attenzione delle persone in poco tempo e non rendi usabile la tua piattaforma continuerai a perdere opportunità. In questo articolo vengono spiegate due meccaniche della gamification in grado di migliorare il tasso di conversione delle tue campagne di marketing. 

Leggi l’articolo 

Lancio samsung Galaxy S4 – Prankvertising

Per la campagna di marketing del S4, Samsung ha deciso di utilizzare la gamification in un video che in breve tempo è diventato virale. L’obiettivo era comunicare una nuova funzionalità del telefono: la possibilità di riconoscere il volto. Hanno quindi lanciato una sfida ai passanti: fissare il telefono per 60 minuti senza distogliere lo sguardo in cambio di un premio. Leggi l’articolo

Coca Cola Shake it! – Campagna multicanale

Coca Cola Shake it! è una delle campagne di maggior successo nello stato di Hong Kong. L’iniziativa è molto semplice: per collezionare ricompense Coca Cola dovevi aprire la loro app e scuotere il telefono durante lo spot televisivo. L’iniziativa è interessante poiché combina più media come l’App, Spot televisivi, Cinema, YouTube. Un ulteriore aspetto che ha incentivato la vitalità è il comportamento inusuale da fare con il telefono in presenza di altre persone (influenza sociale). La campagna usa meccaniche di gioco come, ricompense casuali, dinamiche di appuntamento e set da collezione.. Leggi l’articolo 

Unipiazza – Email marketing

Unipiazza è una piattaforma di fedeltà per le piccole-medie imprese. La gamification in questo caso è stata utilizzata per aumentare il numero di utenti che si registrano alla piattaforma. I risultati dopo l’applicazione della gamification nel marketing sono un +25% CTR. Leggi il post

Conversion Rate Optimization

La gamification può essere utilizzata per migliorare il tasso di conversione del proprio sito internet. In questo articolo puoi trovare tre esempi: la caccia al tesoro, gli indicatori di progressione e Loyalty Program. Leggi l’articolo

Sfrutta al massimo questo articolo 

Complimenti! Sei arrivato alla fine della pagina. 

Probabilmente ora hai le idee più chiare su come si può utilizzare la gamification nel marketing. Per sfruttare al meglio questo articolo e diventare un maestro della gamification prova a completare una di queste tre missioni: 

  1. Facile: leggi gli articoli citati nella sezione come applicare la gamification e presentati nel gruppo Facebook di ProjectFun. 
  2. Medio: scrivi un post nel gruppo o nei commenti qui sotto con un esempio di gamification nel marketing. 
  3. Difficile: utilizza l’Octalyisis per analizzare un esempio di gamification nel marketing che ti sta a cuore e condividi l’analisi nel gruppo. 

Share This